full screen background image

Mediterraneo: Pesca e Biodiversità, sub-aree geografiche

Per monitorare in modo operativo le attività di pesca e valutare i dati biologici del Mediterraneo -uno dei 60 grandi ecosistemi marini del pianeta – è stata creata una suddivisione in 30 sub-aree geografiche (GSA). Tale ripartizione è stata stabilita dalla Commissione Generale per la Pesca nel Mediterraneo su indicazioni del Comitato Scientifico Consultivo (SAC).

Queste 30 aree, la cui ripartizione geografica è un processo in continua evoluzione, soggetto a periodici miglioramenti, differiscono largamente per dimensioni e caratteristiche.

Le GSA che interessano in modo diretto l’Italia sono le seguenti sette, ognuna con le proprie caratteristiche biologiche, ambientali e alieutiche:

GSA 9 – Mar Ligure e Tirreno settentrionale

GSA 10 – Tirreno centro-meridionale

GSA 11 – Mari di Sardegna

GSA 16 – Coste meridionali della Sicilia

GSA 17 – Adriatico settentrionale

GSA 18 – Adriatico meridionale

GSA 19 – Mar Ionio occidentale

Per ciascun’area vengono fornite le informazioni dettagliate relative a l’inquadramento ecologico e agli aspetti geografici e ambientali, oltre alla tipologia di pesca e in alcuni casi le caratteristiche alieutiche.

A cura di Fosca Tortorelli




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *